AMD Ryzen Threadripper 1950X e 1920X: la battaglia dei 16 core

AMD Ryzen Threadripper 1950X e 1920X: la battaglia dei 16 core

Sono in vendita da quest'oggi i primi due processori AMD della famiglia Ryzen Threadripper, proposte a 12 e 16 core destinate agli utenti che ricercano il massimo delle prestazioni sfruttando più applicazioni contemporaneamente, tutte in grado di saturare il gran numero di core a disposizione.

di Paolo Corsini pubblicato il nel canale Processori
AMDRyZenThreadripperASUSIntelCoreSkylake
 

Consumi e temperature

I processori AMD Ryzen Threadripper sono caratterizzati da un TDP che è pari a 180 Watt: si tratta di un valore doppio rispetto ai 95 Watt delle CPU Ryzen 7, modelli che di fatto costituiscono metà di un processore Ryzen Threadripper se consideriamo unicamente quanto integrato a livello di singolo die. Nella tabella seguente abbiamo riassunto le specifiche di tutti i processori Ryzen, indicando il TDP dichiarato da AMD oltre al numero di core e di threads supportati.

CPU

Core Threads TDP

AMD Ryzen Threadripper 1950X

16 32 180W

AMD Ryzen Threadripper 1920X

12 24 180W

AMD Ryzen 7 1800X

8 16 95W

AMD Ryzen 7 1800X

8 16 95W
AMD Ryzen 7 1700X 8 16 95W

AMD Ryzen 7 1700

8 16 65W
AMD Ryzen 5 1600X 6 12 95W
AMD Ryzen 5 1600 6 12 65W
AMD Ryzen 5 1500X 4 8 65W
AMD Ryzen 5 1400 4 8 65W
AMD Ryzen 3 1300X 4 4 65W
AMD Ryzen 3 1200 4 4 65W

Di seguito sono riportati i consumi delle differenti piattaforme di test utilizzate in questo confronto, rilevati a monte dell'alimentatore. Non si tratta per questo motivo del consumo del solo processore ma di quello di tutta la piattaforma nel suo complesso, includendo quindi scheda madre, scheda video (modelli GeForce GTX 1050Ti in questo caso), memoria di sistema e altre periferiche collegate.

consumi_1.png (76732 bytes)

Il consumo in idle risente più del tipo di piattaforma utilizzata che delle caratteristiche dei processori: questi tendono ad entrare nella modalità di risparmio energetico più spinta, lasciando alla scheda madre il compito ingrato di incidere maggiormente sui consumi della piattaforma. Il modello ASUS ROG Zenith Extreme di certo non vanta compromessi quanto a complessità della costruzione e dotazione accessoria onboard, ma questo si ripercuote sui livelli di consumo che sono superiori a quelli delle piattaforme Intel concorrenti per quanto non al punto da creare problemi.

consumi_2.png (81298 bytes)

consumi_3.png (81382 bytes)

I consumi a pieno carico dei due processori AMD Ryzen Threadripper sono ovviamente elevati rispetto a quelli delle soluzioni Ryzen 7, ma in considerazione del maggior numero di core integrati non ci si poteva di certo attendere nulla di diverso da questo con un TDP dichiarato di 180 Watt. Nel confronto con il processore Intel Core i9-7900X i valori sono molto vicini, e dobbiamo considerare anche l'incidenza del consumo della piattaforma nel complesso rilevata con le misure in idle: all'atto pratico le differenze sono molto contenute e non tali da creare problemi di sorta.

Al pari di quanto visto con alcune versioni di processore Ryzen, anche per i modelli Ryzen Threadripper AMD applica un offset della temperatura riportata dal sistema di 27 gradi centigradi: questo implica che la temperatura evidenziata dalle varie utility, a meno che non siano state opportunamente programmate e aggiornate per tenere conto di questo offset, sarà sempre di 27° superiori a quella effettiva del processore. Detto questo, a quali temperature arrivano i processori Ryzen Threadripper quando tutti i core sono portati ad operare sotto stress? Abbiamo eseguito una misurazione durante il rendering con Blender della scena che utilizziamo per i nostri test prestazionali, ottenendo i seguenti dati.

temperature.png (37941 bytes)

Le temperature delle due CPU Ryzen Threadripper registrate con l'utility Core Temp si mantengono sempre su valori di assoluta tranquillità; il grafico della CPU 1950X si abbassa prima dell'altro modello in quanto l'elaborazione viene completata in minor tempo per via del maggior numero di core a disposizione. Entrambi i processori sono stati raffreddati con un kit a liquido Corsair H115i, dotato di attacco Asetek e quindi compatibile da subito con il perno di fissaggio fornito in dotazione con i processori Ryzen Threadripper.

 
^