Intel Core i7-3820: CPU Sandy Bridge-E di taglio entry level

Intel Core i7-3820: CPU Sandy Bridge-E di taglio entry level

Con la CPU Core i7-3820 Intel estende verso il basso la piattaforma socket 2011 LGA, destinata agli utenti più appassionati. Il confronto diretto è con le architetture Sandy Bridge di fascia alta, modelli Core i7-2600K e Core i7-2700K: per tutte queste CPU ritroviamo architettura quad core e le peculiarità architetturali della famiglia Sandy Bridge

di Paolo Corsini pubblicato il nel canale Processori
 

Introduzione

La famiglia di processori Intel della serie Sandy Bridge-E, proposte per schede madri socket 2011 LGA destinate agli utenti più appassionati, si è recentemente ampliata grazie al debutto della versione Core i7-3820. La gamma di processori sale ora a 3: la nuova CPU ha architettura quad core mentre i due altri modelli già presenti sul mercato, Core i7-3960X e Core i7-3930K, sono dotati al proprio interno di 6 core. Grazie al modello Core i7-3820 scende di molto il costo d'acquisto di questa piattaforma: passiamo infatti dai 999 dollari della proposta top di gamma, Core i7-3960X, ai 583 dollari del modello Core i7-3930K sino ai 294 dollari della CPU Core i7-3820. Si tratta dello stesso listino del modello Core i7-2600 per sistemi socket 1155 LGA, basato su architettura Sandy Bridge, inferiore ai 317 dollari della proposta Core i7-2600K identica per specifiche al modello 2600 ma dotata di moltiplicatore di frequenza sbloccato verso l'alto.

Grazie a questa nuova CPU la piattaforma socket 2011 LGA si pone in diretta concorrenza con quella socket 1155 LGA, prendendo quale riferimento gli utenti appassionati con un budget di spesa relativamente elevato. Vediamo quali siano i processori a confronto, per poi passare alle differenze tra le piattaforme:

Modello Famiglia Socket Clock Clock Turbo TDP Core Thread Cache L2 Cache L3 Memoria Prezzo
Core i7-3820 Sandy Bridge-E 2011 LGA 3,6 GHz 3,9 GHz 130W 4 8 4x256Kbytes 10 Mbytes quad channel DDR3 294$
Core i7-2700K Sandy Bridge 1155 LGA 3,5 GHz 3,9 GHz 95W 4 8 4x256Kbytes 8 Mbytes dual channel DDR3 332$
Core i7-2600K Sandy Bridge 1155 LGA 3,4 GHz 3,8 GHz 95W 4 8 4x256Kbytes 8 Mbytes dual channel DDR3 317$

Le 3 CPU in oggetto sono tutte basate su microarchitettura Sandy Bridge, con la significativa differenza nel modello Core i7-3820 di non integrare la componente GPU. Per tutte troviamo architettura quad core con tecnologia Hyper Threading; ogni core è abbinato a cache L2 da 256 Kbytes, mentre la cache L3 è pari a 8 Mbytes nelle CPU socket 1155 LGA e a 10 Mbytes in quella socket 2011 LGA. Il controller memoria è DDR3 per entrambe le famiglie di processori: quad channel per la CPU Core i7-3820 e dual channel per le altre due proposte Core i7; cambia anche il TDP, che è pari a 130 Watt nel modello Sandy Bridge-E mentre è di soli 95 Watt per le due altre soluzioni.

Piattaforma socket 2011 LGA socket 1155 LGA
controller PCI Express Gen 3 Gen 2
linee PCI Express max 32 16
controller memoria Quad Channel Dual Channel
SATA 6 Gbps si, 2 canali si, 2 canali

Più significative le differenze a livello di piattaforma. Quella socket 2011 LGA utilizza, come già segnalato, controller memoria DDR3 quad channel contro quello dual channel delle proposte socket 1155 LGA. Il controller PCI Express integrato nella CPU Sandy Bridge-E è compatibile con lo standard Gen 3, mettendo a disposizione un massimo di 32 linee PCI Express utilizzabili principalmente per le schede video; quello delle CPU socket 1155 LGA è invece in standard Gen 2, con un massimo di 16 linee. A partire dalle soluzioni Ivy Bridge, attese al debutto nel corso della primavera, Intel proporrà anche controller PCI Express Gen 3 per le soluzioni destinate a piattaforme socket 1155 LGA.

cpuz.png (10820 bytes)

La schermata dell'utility CPU-Z permette di verificare che la CPU Core i7-3820 abbia frequenza di clock di default pari a 3,6 GHz, in grado di spingersi sino al picco di 3,9 GHz attraverso tecnologia Turbo Boost. La cache L3 è in quantitativo di 10 Mbytes complessivi, mentre quella L2 rimane di 256 Kbytes per ciascuno dei core. Nella tabella seguente abbiamo riassunto le principali caratteristiche tecniche delle 3 versioni di processore Core i7 serie 3000 che Intel rende disponibili in commercio:

Modello Clock Clock Turbo TDP Core Thread Cache L2 Cache L3 Memoria Prezzo
Core i7 3960X 3,3 GHz 3,9 GHz 130W 6 12 6x256Kbytes 15 Mbytes quad channel DDR3 999$
Core i7 3930K 3,2 GHz 3,8 GHz 130W 6 12 6x256Kbytes 12 Mbytes quad channel DDR3 583$
Core i7 3820 3,6 GHz 3,9 GHz 130W 4 8 4x256Kbytes 10 Mbytes quad channel DDR3 294$

Nel confronto con le altre due CPU della famiglia Sandy Bridge-E emergono le scelte tecniche portate avanti per il modello Core i7 3820. Questa è l'unica CPU della famiglia, quantomeno al momento attuale, che implementa architettura quad core e non a 6 core, fermo restando ovviamente il socket oltre al livello di TDP massimo che è pari a 130 Watt. La cache L3 da 10 Mbytes è in rapporto diretto con quella da 15 Mbytes della CPU Core i7-3960X: per entrambe troviamo infatti 2,5 Mbytes per ciascun core, dividendo il quantitativo di cache L3 per il numero di core. Per la soluzione Core i7-3930K tale indicatore è differente: per via di un quantitativo di 12 Mbytes totali il rapporto è di 2 Mbyte per ogni core.

A differenziare ulteriormente la CPU Core i7-3820 dalle altre due proposte della serie Core i7-3900 è anche il massimo moltiplicatore di frequenza che può venir selezionato manualmente dall'utente in overclock. Per le due CPU a 6 core il limite massimo è pari a 57x, soglia ben più elevata del moltiplicatore di default oltre che di quello attivato dalla CPU via tecnologia Turbo Core. Per la CPU Core i7-3820 il moltiplicatore massimo è limitato al valore di 43x, al quale corrisponde una frequenza di clock massima di 4.300 MHz lasciando ai 100 MHz di default il base clock; è sempre possibile spingersi oltre questa soglia a patto di intervenire sulla frequenza di base clock, tecnica più complessa rispetto a quella basata sul solo moltiplicatore di frequenza.

 
Trova il regalo giusto