AMD FX-8150: al debutto le soluzioni Bulldozer

AMD FX-8150: al debutto le soluzioni Bulldozer

Dopo lunga attesa AMD presenta la famiglia di processori FX, soluzioni destinate al pubblico degli utenti più appassionati. Basate su architettura Bulldozer e compatibili con schede madri socket AM3+, queste CPU rappresentano la risposta alle soluzioni Sandy Bridge di Intel nel segmento di fascia media del mercato

di Paolo Corsini pubblicato il 12 Ottobre 2011 nel canale Processori
 

Consumo

I dati forniti in questa pagina si riferiscono al consumo complessivo a monte dell'alimentatore da parte dei sistemi utilizzati nei test, rilevati utilizzando lo strumento Watts Up PRO: i valori in Watt forniti sono quindi dell'interno sistema e non del solo processore. Per il sistema operativo è stata utilizzata la modalità di risparmio energetico balanced, disabilitando lo spegnimento e/o lo standby di qualsiasi periferica. Sono stati utilizzati gli stessi componenti delle configurazioni prestazionali, fatta eccezione per la scheda video che in questa specifica analisi è un modello AMD Radeon HD 5450.

Di seguito i componenti adottati:

  • Scheda madre socket 1155 LGA: Asus Maximus IV Extreme, chipset Intel Z68
  • Scheda madre socket AM3+: ASUS CrossHair V Formula, chipset AMD 990FX
  • Memoria sistema Socket 1155 LGA: DDR3 Corsair, 2x4 Gbytes 1.600 MHz. Timings 9-9-9-24 1T
  • Memoria sistema Socket AM3+: DDR3 G.Skill, 2x4 Gbytes 1.600 MHz. Timings 9-9-9-24 1T
  • Storage: SSD Patriot Wildfire 240 Gbytes
  • Scheda video: AMD Radeon HD 5450
  • Sistema operativo: Windows 7 Utimate 64bit, inglese
  • Driver Video: AMD Catalyst 11.9 64bit
  • Alimentatore Enermax Modu 87+ 500 Watt

Abbiamo inserito solo rilevazioni effettuate con processori presenti in redazione, evitando di valutare il consumo di processori simulati adottandone altri intervenendo su moltiplicatore di frequenza e bus; questa tecnica conduce a risultati corretti per quanto riguarda la componente prestazionale mentre può essere errata nella valutazione del consumo sia in idle come a pieno carico.

consumo_idle.png (45047 bytes)

Il comportamento in Idle della piattaforma Scorpius, grazie anche all'utilizzo di una scheda video di fascia bassa come il modello AMD Radeon HD 5450, è estremamente interessante: il consumo è il più ridotto tra i processori in prova in queste pagine. I valori delle due soluzioni Core i5 e Core i7 di Intel sono in parte influenzati dalla scheda madre utilizzata, modello Asus Maximus IV Extreme; la differenza di consumo in idle a favore del più performante modello Core i7-2600K è giustificata dalla inferiore tensione di alimentazione core che il sample in nostra dotazione riesce ad impostare quando spinto in modalità di massimo risparmio energetico, rispetto a quanto concesso dal nostro sample di processore Core i5-2500K.

consumo_full.png (46107 bytes)

Passando alle rilevazioni a pieno carico, eseguite con il benchmark Cinebench 11.5, evidenziamo come le due proposte Intel Core i5 e Core i7 facciano registrare i valori di consumo più contenuti, giustificati del resto dal TDP massimo dichiarato da Intel in 95 Watt. Per il sistema basato su processore AMD FX-8150 registriamo il valore complessivamente più alto, a fronte di un TDP dichiarato pari a 125 Watt allineato a quello delle altre soluzioni Phenom II X4 e Phenom II X6 inserite a confronto.