Apple presenta Watch Series 2, ecco cosa cambia e quanto costa

Apple presenta Watch Series 2, ecco cosa cambia e quanto costa

Apple ha presentato in occasione dell'evento stampa che si è tenuto oggi a San Francisco il secondo modello di Apple Watch: dimensioni invariate ma GPS integrato, assieme ad un chip che assicura un netto incremento delle prestazioni velocistiche e della reattività

di Redazione pubblicato il nel canale Apple
Apple
 

Apple Watch Series 2

Annunciato a gennaio 2015 e reso disponibile sul mercato ad aprile dello stesso anno, Apple Watch è stato il primo passo della Mela nella particolarissima categoria dei dispositivi indossabili. Per la prima generazione del proprio smartwatch, Apple ha puntato più sulla personalizzazione estetica e sulla qualità costruttiva e dei materiali rispetto alle caratteristiche tecnologiche. Ne è scaturito un dispositivo dalle molte potenzialità inespresse, anche per via di una autonomia operativa non certo di prim’ordine. 

Nelle vendite mondiali di orologi 2015, Apple Watch si è classificato al secondo posto alle spalle di Rolex, ed è il primo smartwatch in termini di volumi di vendita e di soddisfazione dei clienti. 

Inutile dire che l’attesa per questa seconda generazione è carica di aspettative, sempre che la Mela ricalchi quanto a suo tempo riuscì a compiere con iPhone: una prima versione rivoluzionaria ma non certo perfetta, che via via è stata ottimizzata e completata negli anni con le successive generazioni. 

Un’idea delle novità della nuova edizione di Apple Watch sono state intuibili alla scorsa WWDC, con la presentazione della nuova versione di Watch OS 3 che ha posto l’accento su una maggior reattività nel fornire all’utente informazioni ed aggiornamenti, condividere i risultati delle proprie attività fisiche con gli amici e una più profonda personalizzazione delle watchfaces. Con il nuovo sistema operativo viene inoltre aperto l’accesso al giroscopio per consentire agli sviluppatori terzi di realizzare app per il fitness più accurate. 

La prima vera notizia del keynote di oggi è la disponibilità dell’app Pokemon Go di Niantic anche su Apple Watch, che oltre ad andare a caccia degli animaletti digitali permette anche di tenere traccia dell’attività fisica compiuta durante l’esplorazione. Sarà disponibile entro la fine dell’anno. 

Si tratta però di un piccolo antipasto, perché Apple finalmente svela “the next generation of Apple Watch”: Apple Watch Series 2. Esteticamente non cambia rispetto al primo modello ma Jeff Williams, Chief Operating Officer afferma che è completamente reingegnerizzato: il nuovo smartwatch della Mela non è solo a prova di spruzzi ma è anche impermeabile fino a 50 metri. Apple ha inoltre elaborato un sistema di stress-test per assicurare che Apple Watch possa essere usato quotidianamente in acqua, per chi ha la passione del nuoto. Questo ha portato la Mela ad introdurre anche nuovi profili di allenamento dedicati proprio agli amanti della piscina. 

All’interno dell’orologio troviamo il nuovo System-in-Package S2 con un processore dual core con prestazioni superiori al 50% rispetto al precedente modello e GPU con il doppio delle prestazioni. Anche il display è nuovo, con una luminosità doppia rispetto al precedente modello, fino a 1000 nits. Arriva finalmente il GPS integrato

Articolo in aggiornamento. Aggiorna la pagina per ottenere le novità appena annunciate...

  • Articoli Correlati
  • Apple annuncia iPhone 7 e 7 Plus: specifiche, prezzi, disponibilità Apple annuncia iPhone 7 e 7 Plus: specifiche, prezzi, disponibilità iPhone 7 e iPhone 7 Plus sono le proposte di prossima generazione di Apple. La società li ha presentati all'interno di un evento che si è tenuto il 7 settembre al Bill Graham Civic Auditorium a San Francisco. I nuovi smartphone non stravolgono il design dei precedenti modelli, ma introducono alcune funzionalità inedite nella line-up di Cupertino. Nell'articolo trovate specifiche, prezzo e disponibilità dei nuovi iPhone 7 e iPhone 7 Plus
33 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Persilù07 Settembre 2016, 21:46 #1
Abituato con i vari Suunto Ambit Peak e ora il nuovo Spartan Ultra, trovo l'orologio proposto da Apple sempre un po troppo "fighetto" e poco sportivo per un certo tipo di attività.
Tuttavia, questo nuovo modello ha suscitato in me un pochino in più di interesse rispetto al precedente.
Due cose su tutte: Gps, e l'app HikeRange.
Per me che sono amante delle escursioni in montagna, anche di più giorni, sono due novità succose e interessanti.
Purtroppo, c'è da scontrarsi con l'autonomia che nel prodotto Apple, temo non sarà certo all'apice della categoria.
Marko#8808 Settembre 2016, 07:48 #2
Originariamente inviato da: Persilù
Abituato con i vari Suunto Ambit Peak e ora il nuovo Spartan Ultra, trovo l'orologio proposto da Apple sempre un po troppo "fighetto" e poco sportivo per un certo tipo di attività.
Tuttavia, questo nuovo modello ha suscitato in me un pochino in più di interesse rispetto al precedente.
Due cose su tutte: Gps, e l'app HikeRange.
Per me che sono amante delle escursioni in montagna, anche di più giorni, sono due novità succose e interessanti.
Purtroppo, c'è da scontrarsi con l'autonomia che nel prodotto Apple, temo non sarà certo all'apice della categoria.


Non vedo cosa faccia che non può essere fatto col telefono, forse solo il nuoto.
Per la montagna lo smartphone è 100 volte meglio di sto coso (e degli smartwatch in generale).
Persilù08 Settembre 2016, 08:04 #3
Per la montagna, serve qualcosa che puoi guardare in ogni condizione di luce (e qua Apple Watch probabilmente pecca come tutti i display simili), che sia resistente alle intemperie e che consulti al volo senza ogni volta tirare fuori lo smartphone dalle tasche.
Questo modello ha un app molto interessante pensata appunto per gli escursionisti.
Sarebbe da provare...se funziona bene, direi che è meglio avere al polso una mini mappa topografica del sentiero piuttosto che smanettare con lo smartphone in mano mentre cammini su rocce e sentieri vari dove l'attenzione è d'obbligo a meno che non vuoi finire in qualche burrone.
L'unica pecca, è rappresentata dalla batteria che con il GPS sempre acceso, si scaricherà molto rapidamente. Ma fino a quando non ho in mano dati tecnici a riguardo, sui consumi non mi pronuncio.
recoil08 Settembre 2016, 08:37 #4
come pensavo Apple Watch 1 (non serie 1, proprio il primo) era il modello da evitare
stavolta lo hanno ammesso pubblicamente (anche se in modo implicito), al posto di vendere il primo Watch a prezzo ridotto si sono inventati questa storia della serie 1 messa retroattivamente e hanno cambiato in fretta il chip mettendo il dual core
della serie: il primo Watch a livello di prestazioni era una ciofeca, grazie per averlo preso comunque

devo dire peraltro che Watch serie 1 ha perfettamente senso
si becca S2 quindi prestazioni uguali a quello nuovo, non è resistente all'acqua ma il primo Watch resisteva tranquillamente a schizzi ecc. quindi se non lo usi per nuotare non ti cambia nulla (alla pioggia resiste già
certo c'è il GPS di differenza, ma bisogna vedere a chi serve
mi è piaciuta molto l'app per la montagna, ma parliamoci chiaro voi uscireste a fare un'escursione magari di ore senza portarvi il telefono? comodissimo consultare la mappa sul orologio, ma si può benissimo usare il GPS di iPhone e tenerlo nello zaino
la vera utilità del GPS è per chi va a correre solo con Watch, ce ne sono sicuramente molti ed era forse la feature più richiesta, ma la cosa più importante è il nuovo display più luminoso che è ottimo per le attività outdoor e lì non c'è iPhone che tenga

tornando a S2 bisognerà aspettare per saperlo ma mi domando se già che c'erano hanno aumentato un po' la RAM
dato che Watch OS 3 consente accesso rapido alle app più usate più ram c'è più app puoi tenere aperte contemporaneamente
albatros_la08 Settembre 2016, 10:14 #5
Originariamente inviato da: hwupgrade
Nelle vendite mondiali di orologi 2015, Apple Watch si è classificato al secondo posto alle spalle di Rolex, ed è il primo smartwatch in termini di volumi di vendita e di soddisfazione dei clienti.

Mah, non so che statistiche siano, ma mi suonano sospette. Se si parla di orologi, ciò che si trova in rete è molto diverso. Ovvero come market share Swatch (Swatch, Omega, Blancpain, Hamilton, Longines, Breguet, Tissot, etc...) è in testa, seguita da Richemont (Baume & Mercier, Cartier, Montblanc, Panerai, Piaget, etc...), Rolex, Fossil, etc... Mi sembra anche abbastanza intuitivo: in giro per il mondo non si vedono molte persone con al polso un Apple watch rispetto a quante se ne vedono con uno Swatch. Discorso che ad occhio si può estendere anche a tutto il mercato degli Smartwatch.
WhiteBase08 Settembre 2016, 11:33 #6
Originariamente inviato da: Marko#88
Non vedo cosa faccia che non può essere fatto col telefono, forse solo il nuoto.
Per la montagna lo smartphone è 100 volte meglio di sto coso (e degli smartwatch in generale).


Per la montagna proprio no, a meno che non si intenda fare due passi in un sentiero lungofiume alle porte di un paesino di montagna per una mezz'ora.

Se devi usarlo in montagna meglio un garmin etrex o simili come gps cartografico e, eventualmente un garmin fenix3 accoppiato al telefono (se lo usi "siml smartwatch" per le notifiche hai dalle 2 alle 3 settimane piene di autonomia e il suo gps ha tranquillamente più di 20 ore di autonomia operativa tra una carica e l'altra, oltre ad un display a colori sempre visibile ad illuminazione spenta in ogni condizione di luce e una robustezza ed impermeabilità vere). Inoltre sono assolutamente consigliabili tasti fisici, dato che molto spesso si avranno mani sporche o guantate.

Spiace dirlo ma gli smartphone e smartwatch per uso "rustico" sono paragonabili a poco più che giocattoli
Simonex8408 Settembre 2016, 11:56 #7
Mmmmmm, WR50 e nuoto..... mi sembra un po' pochino.....

Per me rimane un oggetto inutile
WhiteBase08 Settembre 2016, 12:20 #8
Originariamente inviato da: Simonex84
Mmmmmm, WR50 e nuoto..... mi sembra un po' pochino.....

Per me rimane un oggetto inutile


WR50 indica la resistenza a schizzi, umidità e immersione accidentale e superficiale. Per il nuoto (e solo di superficie) serve un WR100
Simonex8408 Settembre 2016, 12:27 #9
Originariamente inviato da: WhiteBase
WR50 indica la resistenza a schizzi, umidità e immersione accidentale e superficiale. Per il nuoto (e solo di superficie) serve un WR100


Lo so bene, anzi io in piscina vado solo con diver WR200
WhiteBase08 Settembre 2016, 13:01 #10
Originariamente inviato da: Simonex84
Lo so bene, anzi io in piscina vado solo con diver WR200


Beh, d'altronde Apple è quella che pubblicizzava come Enterprise-Class storage un nas dotato di due dischi Western digital Green (no, non gli RE-GP, solo i GP consumer)... strano che non abbia detto che il suo WR-50 rende in grado l'orologio di sopportare anche l'uso in immersione con bombola

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^